« Io sono in mezzo a loro» — meditazione di san Giovanni Crisostomo — Amare Dio e il prossimo

« Io sono in mezzo a loro» 
-- meditazione di san Giovanni Crisostomo -- 

Se vi dico di imitare l’apostolo Paolo, non è per dirvi : “Risuscitate i morti, guarite i lebbrosi”. Fate ancora meglio: abbiate la carità. Abbiate l’amore che animava san Paolo. 

Questa virtù infatti è molto superiore al potere di compiere dei miracoli. Dove c’è la carità, Dio il Figlio regna con suo Padre e lo Spirito Santo. L’ha detto lui : « Dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro ». Amare trovarsi insieme, questo è il carattere di un’amicizia tanto forte quanto reale. 

Ci sono forse persone così miserabili, direte, da non desiderare che Cristo sia in mezzo a loro? 

Sì, NOI STESSI, figlioli miei. 

Cacciamo Cristo da noi quando siamo in lotta gli uni contro gli altri. Mi direte: “Cosa dici ? Non vedi che siamo radunati nel suo nome, tutti fra gli stessi muri, nel recinto della stessa Chiesa, attenti alla voce del nostro pastore? Senza nessun dissenso, nell’unità dei canti e delle voci, ascoltando insieme il nostro pastore. Dov’è la discordia?” 

So che siamo nello stesso ovile e con lo stesso pastore. Piango tanto più amaramente… Perché se siete calmi e tranquilli in questo momento, all’uscire della Chiesa, questo critica quello, e quello quell'altro; uno ingiuria pubblicamente l’altro, uno è divorato dall’invidia, la gelosia o l’avarizia; un altro medita vendetta, un altro ancora la sensualità, la duplicità o la frode… 

Rispettate veramente Cristo immolato per noi ; rispettate il sacrificio offerto su questo altare in mezzo a noi. 

(San Giovanni Crisostomo (345-407)

Se vi dico di imitare l’apostolo Paolo, non è per dirvi : “Risuscitate i morti, guarite i lebbrosi”. Fate ancora meglio: abbiate la carità. Abbiate l’amore che animava san Paolo. Questa virtù infatti è molto superiore al potere di compiere dei miracoli. Dove c’è la carità, Dio il Figlio regna con suo Padre e lo Spirito Santo. L’ha detto lui : «Dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro». Amare trovarsi insieme, questo è il carattere di un’amicizia tanto forte quanto reale. Ci sono forse persone così miserabili, direte, da non desiderare che Cristo sia in mezzo a loro? Sì, NOI STESSI, figlioli miei. Cacciamo Cristo da noi quando siamo in lotta gli uni contro gli altri. Mi direte: “Cosa dici ? Non vedi che siamo radunati nel Suo Nome, tutti fra gli stessi muri, nel recinto della stessa Chiesa, attenti alla voce del nostro pastore? Senza nessun dissenso, nell’unità dei canti e delle voci, ascoltando insieme il nostro pastore. Dov’è la discordia?” So che siamo nello stesso ovile e con lo stesso pastore. Piango tanto più amaramente… Perché se siete calmi e tranquilli in questo momento, all’uscire della Chiesa, questo critica quello, e quello quell’altro; uno ingiuria pubblicamente l’altro, uno è divorato dall’invidia, la gelosia o l’avarizia; un altro medita vendetta, un altro ancora la sensualità, la duplicità o la frode… Rispettate veramente Cristo immolato per noi ; rispettate il sacrificio offerto su questo altare in mezzo a noi! San Giovanni Crisostomo (345-407)

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s