Dove sono i partigiani di oggi?

Stiamo per commemorare la tanto discussa e “abusata” festa della Liberazione, tutti o quasi concordi che è stato giusto morire per la patria (anzi, ora si dice paese, scusate!)… 
Oggi si muore per Cristo nel mondo, per i valori che fondano la vita, per l’amore vero inestinguibile… Si muore annegati nel sangue dell’odio… nel sangue sparso, sulla pelle dei cristiani, da chi quel amore non l’ha conosciuto o l’ha rifiutato. 
Perché non può essere il 25 aprile una buona occasione, invece delle solite retoriche, per celebrare la voglia di difendere i fratelli perseguitati, che sostengono e dimostrano con il loro stesso sacrificio la bellezza, la validità, l’incorruttibilità dei valori giudeo-cristiani? O anche un’occasione di riflettere, per poi agire, su come fermare le guerre che piombano sui cristiani, in abbondanza, e sugli ebrei, oggi per grazia meno abbondanti degli orrori commessi contro i cristiani? Dove sono i partigiani di oggi?
sin-lucha-no-hay-victoria
E SE I CRISTIANI SI ARRUOLANO NELL’ESERCITO ISRAELIANO…?
 
 
Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s