IMPAZZITA D’AMORE PER TE, MIO SIGNORE!

Già, mi hai travolta Signore mio, mi hai fatta Tua con la forza e la potenza del Tuo amore!

Mi presa come una giovane fanciulla perduta in un immondezzaio…

Mi hai ripulita con amore, guarita con dolcezza, insegnato nuove cose e nuovo amore con la fermezza e la determinazione della Tua presenza, della Tua fedeltà, del Tuo amore che non abbandona…

Ed eccomi qui, felicemente impotente di fronte a questo travolgente desiderio di amore e Tu… Tu vieni, Tu ci sei, Tu Ti fai presente più che mai!

Oh, mio Signore e mio Dio! Mio sposo meraviglioso!

Felice di essere impazzita di amore per Te! Nulla mi stacchi mai più da Te!

cantico_dei_cantici_5

CANTICO DEI CANTICI (Ct)

DESIDERIO D’AMORE

1 Cantico dei Cantici, che è di Salomone.
Lei
2 Baciami con i baci della tua bocca:
le tue carezze sono migliori del vino.
3 I tuoi profumi sono soavi a respirare,
aroma che si effonde è il tuo nome:
per questo ti amano le fanciulle.
4 Attirami a te, corriamo!
Fammi entrare, o re, nelle tue stanze:
esulteremo e gioiremo per amore tuo,
celebreremo i tuoi amori più che il vino.
Com’è bello amarti!
5 Io sono bruna ma graziosa,
figlie di Gerusalemme,
come le tende di Kedar,
come le cortine di Salma.
6 Non fissatevi sulla mia pelle resa scura:
è il sole che mi ha abbronzata.
I figli di mia madre si sono adirati con me:
mi hanno messo a guardia delle vigne,
ma la mia vigna, la mia, non ho custodito.
7 Dimmi, o amato dell’anima mia:
dove pasci il gregge?
Dove lo fai riposare a mezzogiorno,
perché io non sia come una che si vela
in vista dei greggi dei tuoi compagni?

Coro
8 Se non lo sai, o bellissima tra le donne,
segui le orme dei greggi
e pascola le tue caprette
presso le tende dei pastori.

Lui
9 A una cavalla dei cocchi del Faraone
io ti paragono, o mia amica!
10 Belle sono le tue guance fra gli orecchini
e il tuo collo fra le perle.
11 Noi faremo per te orecchini d’oro
con intarsi d’argento.

Lei
12 Mentre il re è nel suo recinto,
il mio nardo effonde il suo profumo.
13 Un sacchetto di mirra è per me il mio amato,
pernotta fra i miei seni.
14 Un grappolo di cipro è per me il mio amato,
nelle vigne di Engaddi.

Lui
15 Quanto sei bella, amica mia, quanto sei bella!
I tuoi occhi sono colombe.

Lei
16 Quanto sei bello, mio amato, anzi, incantevole!
Anche il nostro giaciglio è lussureggiante.
17 I cedri sono le travi della nostra casa,
i cipressi sono il nostro soffitto!

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s